bambino con l'aquilone

bambino con l'aquilone

C’è silenzio

Stanchezza e occhi bassi

Pensi che tutto sia da buttare

Vuoi gettare la spugna

Cammini con la mente

Non vuoi pensare

Fallimento o sfiga?

Sempre in parti uguali

Come dice Robert De Niro

“Dove vai in Mongolia?

Vengo con te in Mongolia”

Questo cuore di padre

Ha deciso di amare te

Da quando sei nato

Forse anche da prima

E non può farci nulla

Noi crediamo di sapere

come va la vita

Ma la vita cambia sempre

A me succede ogni mattina

La vita non è quello che ho vissuto

Ma è quella che vivrò

I nostri figli sono fantastici

Ed anche se a volte

Pedalando non raggiungono l’arrivo

Non è importante

Potranno riprovarci

Finchè avranno la voglia di scendere

Sul campo di gioco

E vincere anche dopo tanti insuccessi

Tutto può cambiare

Tranne il nostro amore

Quello sarà sempre

Tramandato da padre in figlio

Stringi i denti e rialzati

Il mondo ti aspetta!

Paolo Latella

Annunci